Migranti

Legata con lo spago o chiusa male da serrature rugginose,
ogni valigia è come tutte le altre,
ma nessuna è uguale a nessun’altra

ideato, scritto e diretto da Carmine Califano

Migranti fu presentato per la prima volta nell’autunno del 2004.
Il lavoro, nato in laboratorio, si basa su documenti e testimonianze autentiche ed è diviso in due parti: nella prima raccontiamo il fenomeno della migrazione guardando nei nostri album di famiglia dove ritrovare foto ingiallite di bisnonni sbarcati, a bordo di piroscafi dai nomi affabulanti, nelle Americhe prima, o di nonni partiti con le valige di cartone alla ricerca di lavoro in Svizzera, Germania, Belgio. Una migrazione durata più di mezzo-secolo.
Nella seconda, narriamo di chi arriva (o tenta di arrivare, spesso) nel nostro Paese.
Nel 2006 lo spettacolo è selezionato per il Festival delle Arti di Bologna, dove arriva nella terna finale per la sezione Teatro. Nello stesso anno ottiene il Premio Campania Felix per la regia. Nel 2007 è finalista al Premio Sele d’Oro. Nel 2009 ottiene il Premio Critica come miglior spettacolo, per la miglior regia e attore protagonista al Festival In viaggio con Enea; nel 2011 è premiato come miglior regia al Festival In Mota Manens e, nello stesso anno, è presente al Festival Artisti e Artiste contro il razzismo di Vallombrosa.
Con il passare degli anni e con il cambiamento dei flussi migratori nel nostro Paese, lo spettacolo ha subito naturalmente variazioni oltre che nei contenuti anche nel cast fino a giungere, nel 2015, ad una stesura definitiva della seconda parte dello spettacolo adeguata ai cambiamenti ed alle nuove (in)sensibilità sul fenomeno migranti, rimettendo in repertorio la produzione.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...